Menù ACROS

Facebook Image



Psiconcologia PDF Stampa E-mail

CENTRO DI PSICONCOLOGIA

La malattia oncologica quando arriva porta con se disiorientamento, paura, angoscia di vivere, un insieme di emozioni di non facile gestione ed esperessione. Spesso ci si ritrova nell'impossibilità di esprimere la propria sofferenza e di essere aiutato dai familiari.

Anch'essi vivono la stessa sofferenza, non parlano, pensando con ciò di proteggere il loro caro, di non farlo soffrire.

Inoltre, spesso anche il malato non desidera conoscere la sua condizione. Parlarne aiuta ad incontrare le proprie emozioni, nella condivisione di esperienze e nella ricerca di quel senso del vivere che l'interrogativo di ognuno.

IL CENTRO OFFRE :

  • Centro di ascolto - informazione - orientamento - supporto al malato oncologico e alla sua famiglia.
  • Gruppi di Auto Muto Aiuto per l'elaborazione del lutto
  • Corso di formazione per volontari assistenti domiciliari
  • Centro di psiconcologia e orientamento oncologico

GRUPPI DI AUTO MUTO AIUTO PER L'ELABORAZIONE DEL LUTTO

Partecipare  a un gruppo con persone in lutto sconoscute vuol dire avventurarsi in una nuova esperienza di vita.

E' un atto di coraggio, un mezzo per uscire da una situazione di solitudine e di chiusura e per cercare una risposta vitale alla perdita di senso e di orientamento che si sta provando.

 

Progetto realizzato nella sede Acros Onlus di Grottaferrata in via Giuseppe Verdi  N°12  dallo psicologo Lorenzo De Carolis :                            

 Insieme una risorsa in più

 Il progetto nasce dalla consapevolezza che spesso le persone che si prendono cura di un malato oncologico si trovano ad affrontare molte difficoltà, un senso di impotenza di fronte alla malattia e una responsabilità che è difficile da sostenere nel tempo; questa esperienza di dolore porta con sè angoscia e sconforto, interrogativi e paure. Spesso ne deriva un senso di disorientamento che induce a ripiegarsi su se stessi. La creazione di un gruppo di mutuo aiuto permette alla persona di guardare al dolore come momento della riscoperta della propria ricchezza interiore, come approfondimento di relazioni, creazioni di un modo diverso di vivere e di amare.

Il lavoro svolto all’interno di un gruppo di mutuo aiuto permette ad ognuno di non subire passivamente il dolore ma a riappropriarsene, diventando innanzi tutto “soggetto” delle proprie sensazioni. Nel gruppo di auto mutuo aiuto si ascolta e si è ascoltati, senza pregiudizi, senza giudizio, in un clima armonioso, in cui conta non tanto trovare soluzioni istantanee ai problemi ma, scoprendo le proprie risorse interiori, poterli affrontare positivamente con più forza. Nel gruppo si ritrova così fiducia in se stessi e negli altri, si acquista autostima.

Obiettivi:

 Il progetto “Insieme una risorsa in più” offre la possibilità di partecipare a gruppi di mutuo aiuto nei quali ognuno può parlare della propria esperienza e trovare ascolto sostegno e condivisione con le seguenti finalità:

 

  • La condivisione del dolore e il sostegno nei momenti difficili e delicati;
  • L’ascolto attivo e partecipe di altre persone del gruppo che hanno vissuto esperienze simili;
  • L’imparare a gestire i momenti di maggior sofferenza e maggior solitudine;
  • Il riuscire a trasformare la propria ferita in rinnovata disponibilità al servizio di altre persone sofferenti.

 

Metodologia:

Il fulcro attorno al quale si sviluppa il percorso è il gruppo, di solito composto da un numero limitato di persone (8-10)  a cui si accede per libera scelta, che si incontrerà a cadenza quindicinale. 

 

 

 

 

Chi è online

 7 visitatori online